« | Home | »

Van Cleef&Arpels in prima linea nel promuovere i giovani designers

Autore: Fabio Dell'Orto | 23 luglio 2011

Non l’abbiamo raccontata subito ma la notizia è di sicuro interesse.

La celebre e storica casa di alta gioielleria Van Cleef&Arpels in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2011 ha offerto la propria boutique di Via Verri 10 a Milano come location d’eccezione per una mostra molto particolare.
Sono state infatti esposte le opere di venti studenti di Creative Academy, la nota scuola di design del Gruppo Richemont.

Il progetto, che ha messo in sinergia giovani designer internazionali, la maison Van Cleef&Arpels e quattro atelier milanesi attivi nella ceramica, nel metallo, nel legno e nel metacrilato, è stato sviluppato con la collaborazione della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, sotto la direzione artistica di Ugo La Pietra e coadiuvato dal designer milanese Andrea Pellicani.

Il tema al quale i designers si sono ispirati per i loro oggetti d’uso e decorativi – rigorosamente pezzi unici – è stata la collezione di gioielli della maison, “Les Voyages Extraordinaires”, che a sua volta ha tratto spunto dalle opere di Jules Vernes “Cinque settimane in pallone”, “Viaggio al centro della Terra”, “Dalla Terra alla Luna” e “Ventimila leghe sotto i mari” tutte aventi come tematica il viaggio fantastico.

Così mettendosi alla prova, stimolati dall’affascinante soggetto e sfidando le caratteristiche dei materiali, i venti designers sono riusciti a ideare e sviluppare interessanti progetti, che hanno dato vita ad oggetti di uso comune come vasi e vassoi, ma anche a opere squisitamente ludiche che mettono pienamente in risalto le caratteristiche degli elementi, esaltando la perizia tecnica della lavorazione e ottenendo opere preziose ed eleganti come lo sono i gioielli della maison Van Cleef.

Tra le opere più interessanti: “Nalenen” di Sun Min, un raffinato vaso in ceramica a forma di mongolfiera bianca e blu il cui decoro cita una delle prodezze tecniche della maison; “Autor del l’Afrique” di Louis Benoit, fantasioso oggetto ludico in metallo ispirato al gioco delle ombre; il “Ciclopeo” di Lorena Jijon in metacrilato evocante la foresta dei funghi giganti di Jules Vernes; la mongolfiera diffusore di profumo “Gone with the wind” di Wu Ting, i vasi “Octopus” di Angelo Maria Barducci e “Medusa” di Antoine Hirschi e “The Kingdom of Coral” di Sophie Jousse.

Categoria: Van Cleef & Arpels | Nessun Commento »

:Van Cleef&Arpels in prima linea nel promuovere i giovani designers :Van Cleef&Arpels in prima linea nel promuovere i giovani designers :Van Cleef&Arpels in prima linea nel promuovere i giovani designers

Commenti