« | Home | »

Pandora, quando il Lusso è Esclusività

Autore: Enrico | 10 novembre 2014

Il successo di Pandora Gioielli, la maison leader nel panorama dei preziosi, è suggellato dalle recenti classifiche di gradimento, che vedono la brand al secondo posto assoluto, preceduta solo da Tiffany.

L’exploit di questa azienda che ha saputo coniugare i canoni più classici dell’eleganza con una filosofia attuale e giovane, è dovuto anche alla sua esclusività.

Il significativo charm "Caring" (=affetto) che contribuisce al sostegno delle donne e dei minori vittime di abusi o violenze

Il significativo charm “Caring” (=affetto) che contribuisce al sostegno delle donne e dei minori vittime di abusi o violenze

I vertici di Pandora sono infatti estremamente attenti al canale distributivo, e scelgono con la massima attenzione ognuno dei concessionari, i quali possono contare a loro volta su un’esclusiva di zona.

I requisiti per essere punto vendita Pandora non sono banali, e si attengono a delle regole ferree in materia di competenza, conoscenza del prodotto, immagine e serietà commerciale.

Basti pensare che ogni dettagliante autorizzato alla vendita dei gioielli Pandora ha partecipato ad almeno un corso di vendita e approfondimento, e che quindi è in grado di spiegare come questo prodotto di alta qualità viene creato.

Tutti i concessionari sono consci che ogni singolo charm Pandora, prima di essere messo in commercio, passa attraverso 40 lavorazioni, effettuate da altrettanti mani competenti, le quali curano ogni dettaglio, dalla fusione alle rifiniture, alla lucidatura, ecc.

Esiste poi uno step successivo, al quale solo pochissimi dettaglianti accedono, e che corrisponde allo status di “Gold Store”.

I Gold Stores Pandora sono considerati dalla maison dei veri e propri partner commerciali e sostituiscono nelle location più adatte, la presenza delle Boutique istituzionali.

Nei Gold Stores, infatti, si possono trovare articoli in assoluta esclusiva, che possono essere reperiti solo nelle Boutiques, e che sono messi in commercio per un gruppo elitario dei già selezionatissimi clienti Pandora.

In Gioielleria si sta affermando ormai da qualche anno una nuova concezione sociale del lusso, che non ha nulla a che vedere con la quantità di denaro posseduto, ma che investe l’ambito culturale e del gusto personale.

Si tratta del “lusso accessibile” ovvero ciò che esprime un’attinenza innata all’eleganza che, come è risaputo, non si acquista venalmente.

La “donna Pandora” è il simbolo di una classe insita e di una sensibilità d’animo che porta a indossare esaclusivamente oggetti di significato, il che determina in modo naturale e conseguente una selezione.

Pandora Gioielli coglie questi input e li amplifica attraverso la sua distribuzione selettiva, risultando così una delle aziende che meglio si cala nell’universo femminile e che lancia un messaggio molto importante nel panorama della moda.

Per fare un esempio pratico dell’esclusività di distribuzione, si pensi che Cannoletta Antica Gioielleria di Sanremo, è al momento in cui scriviamo, tra tutti i rivenditori autorizzati della Liguria di Ponente, l’unico Gold Store, essendo la più vicina Boutique solo a Genova. E questa condizione geografica è pressoché costante in tutta la Penisola.

Possedere quindi un gioiello Pandora diviene uno status di appartenenza che viene esaltato dalle molte iniziative della brand, come ad esempio la rivista esclusiva che si può ricevere on-line, l’aggiornamento relativo ai nuovi prodotti, la comunicazione delle molte promozioni e iniziative, ecc.

Ma Pandora non si limita ad essere vicina alle donne da un punto esclusivamente estetico. È stato varato un progetto dal nome “We care – Accanto alle donne”, attraverso il quale l’azienda sosterrà economicamente da Novembre 2014 a Marzo 2015, con una donazione, l’opera di “Fare x bene Onlus”, per fornire assistenza psicologica e consulenza legale alle donne vittime di discriminazioni, violenze e abusi nelle maggiori città italiane, senza trascurare il supporto ad adolescenti e bimbi in qualche modo testimoni o vittime di queste violenze.

Si tratta, e Pandora lo ammette pubblicamente, di un atto dovuto sotto l’aspetto etico e civile, ma anche un modo per sdebitarsi dall’accoglienza che le donne hanno sempre attribuito alle creazioni della maison.

Il charm simbolo dell’iniziativa si chiama “Caring” (=affetto), e sarà in vendita presso tutti i concept store di Pandora, acquistabile da solo o in abbinamento con altri due charms Dedizione e Generosità della serie Essence Collection, per comporre il bracciale del “Grazie!”.

Questo è solo uno dei modi per significare la parola “lusso” nell’accezione di Pandora.

Maggiori informazioni si possono avere gratuitamente al numero 0184.570063 o via email a info@gioielleriacannoletta.it

 

Categoria: Pandora | Nessun Commento »

:Pandora, quando il Lusso è Esclusività :Pandora, quando il Lusso è Esclusività :Pandora, quando il Lusso è Esclusività

Commenti