Spille, catene e colori shok per un gusto retrò che guarda al futuro

Oggetti ispirati alla Hollywood degli anni 50 e ritorno a un passato che guarda però al futuro, per le generazioni più giovani, sono alcune delle tendenze gioiello per la stagione 2009/2010, che avremo modo di visionare personalmente domenica al Vicenzaoro.

E’ la voglia di distinguersi, di uscire dagli schemi e dalla banalità, che fa in modo che la clientela, oggi più esigente che mai, si diriga verso un gioiello che si rifà alla tradizione, ma che resti un oggetto unico.

Oggi si vede sempre più nel gioiello un investimento e quindi si registra sempre più un ritorno all’alta fattura, all’artigianalità, all’oggetto unico.
Si tratta di una clientela che ama il lusso in modo personale ed esclusivo, allontanandosi dai loghi dettati dalla moda.

Ecco che calzano a pennello gli oggetti ispirati alla Hollywood anni 50, come spille semplici ma di estremo gusto, orologi che giocano sui contrasti, con quadranti che diventano un gioco di geometrie, con la contrapposizione dei colori che non passano certo inosservati.

Anche per la fascia più giovane c’è un ritorno al passato ma più evoluto, che guarda al futuro con la creazione di nuove tendenze.
Ecco perché si indossano spille da balia con appesi vecchi oggetti appartenuti alla nonna. O ancora tornano di moda le borchie, catene e croci rovesciate.

Gli orologi sono colorati e divertenti tempestati di cristalli e con bracciali rigidi.
Interessante il mix di materiali usati, come la bachelite e la plastica insieme, anche nell’alta gioielleria. Ancora di moda il tribale ma con forme più pulite, semplici e colori forti.

[techtags:Nuovi trend di gioielleria]

Fabio Dell'Orto
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *