« | Home | »

“Dagli Ori di Taranto alle gemme di Bulgari: l’eccellenza dell’oreficeria italiana” in mostra a Shanghai

Autore: Fabio Dell'Orto | 24 ottobre 2010

Una mostra di gioielli unica ed eccezionale vede protagonisti “Gli ori di Taranto” in estremo oriente.
Fino alla fine del mese di ottobre, infatti, l’eccellenza dell’oreficeria italiana sarà presente alla 41° Expo mondiale di Shanghai nel Padiglione Italia.

Si tratta di una particolare mostra sull’artigianalità nella lavorazione dei metalli preziosi, che per il nostro Paese è sinonimo di eccellenza nel design fin dal 600 A.C. e fino al 19° secolo.

Provengono dal Museo Archeologico di Taranto, sono presenti in ottanta pezzi e costituiscono la più importante testimonianza di come la lavorazione dei metalli preziosi, in particolare dell’oro, fosse una delle attività più sviluppate tra il IV e il I secolo A.C.

Tra i gioielli esposti troviamo anelli in oro e con pietre incise, diademi, orecchini, bracciali, oggetti portati in vita dalle donne e poi trasferiti nelle tombe dopo la morte, o ancora le corone funerarie dalle foglie spesso quasi impalpabili, ritagliate nella lamina del materiale prezioso.

E assieme agli ori di Taranto fanno bella mostra di sé anche le preziose gemme di Bulgari, in particolare la collezione Vintage Bulgari.

Saranno esposti circa 40 gioielli unici realizzati tra gli anni ’20 agli anni ’90: alcuni esempi dei primi bracciali e orologi della linea “Serpenti”, ma anche alcuni gioielli appartenenti alla famosa linea Tubogas, un grande lavoro di artigianalità.

Categoria: Eventi | Nessun Commento »

:“Dagli Ori di Taranto alle gemme di Bulgari: l’eccellenza dell’oreficeria italiana” in mostra a Shanghai :“Dagli Ori di Taranto alle gemme di Bulgari: l’eccellenza dell’oreficeria italiana” in mostra a Shanghai :“Dagli Ori di Taranto alle gemme di Bulgari: l’eccellenza dell’oreficeria italiana” in mostra a Shanghai

Commenti