Gioielli Aquaforte I Bombè

Gioielli Aquaforte I Bombè

C’è una novità tra i Gioielli Aquaforte. Una linea nuova dove gli elementi bombati a lastra lo sono nella forma di foglie d’argento accoppiate.

La sensazione regalata è quella di una saponetta espressione di un qualcosa di morbido e piacevole al tatto.

 

Aquaforte I Bombè

Aquaforte I Bombè

 

Le forme dalle quali nascono sono semplici e per lo più tondi ed ovali dove gli anelli hanno il gambo regolabile a piacimento.

Soluzioni che consentono di porre in risalto il sapiente lavoro frutto di mani e laboriosità.

 

Collane Aquaforte I Bombè

Collane Aquaforte I Bombè

 

Le collane sono sinuose e preferibilmente lunghe al punta raggiungere i 100 centimetri per quella dove le saponette sono tonde e di ‘soli’ 94 per quelle dove le saponette sono ovali.

Anche nei Gioielli Aquaforte I Bombè c’è tutta la passione per la lavorazione a mano dei metalli preziosi.

 

i Gioielli Aquaforte I Bombè

i Gioielli Aquaforte I Bombè

 

La scelta dei metalli nobili, l’Argento 925, al pari di quella di optare, come linee guida, sulla qualità ed il design che trovano nel ‘Made in Italy’ il logico apice per far si che la mission di una Azienda nata nel 1967 possa trovare concretezza nei fatti e non solo nelle parole.

Anche i Gioielli Aquaforte I Bombè sono stati concepiti in Azienda: una idea che è diventata prototipo, per poi diventare prodotto!

Orgogliosamente fatto in Italia al pari di una ricerca ed un design italiani.

Marco Limbiati
'Una Mogli, Due Figli e Due Cani ed una passione per la comunicazione'

Questo il 'quadro' di Limbiati Marco, quarta generazione di una famiglia di Orologiai, che sin dagli Anni 2000 (qualcuno direbbe in tempi non sospetti) ha scelto la rete per comunicare i prodotti (Orologi&Gioielli) di cui è Concessionario presso lo storico Punto Vendita di Sesto Calende in Provincia di Varese.

Precedendo nei tempi quello che ora potrebbe essere la normalità, è uno storico autore del Blog degli Orologi nato unitamente alla Sua avventura imprenditoriale.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *